BARE BARS - HAUGESUND

Clicca sulle immagini per vederle ingrandite.
Il tema di progetto prevede la riorganizzazione urbanistica di un lotto della città di Haugesund, in Norvegia, con la presenza di residenze per famiglie, uffici, edifici commerciali, una palestra, un auditorium, una serra, una stazione di interscambio dei mezzi pubblici e di un percorso ciclabile.


Il progetto parte dall'analisi urbana della città di Haugesund. Una città che nella parte a ovest del lotto vede un'organizzazione urbana ortogonale, mentre in quella a est ritrova un insediamento che non segue una griglia ordinata.
La progettazione dell'intervento prende il via dall'individuazione dell'asse principale dell'agglomerato urbano: una strada che vede ai suoi lati, perlopiù funzioni commerciali. Il primo intervento nel nostro progetto prevede di collegare l'asse principale della città con il lotto in oggetto, tramite un ponte che passa sopra la strada che separa tale lotto da essa, il quale termina infine con l'incontro di una serra. Abbiamo posto quindi gli edifici commerciali ai limiti dell'area in esame, questo crea un legame con la strada che la circonda. All'interno del lotto, invece, vi sono gli spazi della residenza, gli spazi verdi pubblici, una stazione di interscambio per i mezzi pubblici ed una pista ciclabile che migliorano il servizio alla città. Agli estremi dell'area di progetto vi sono una palestra e un auditorium, che creano spazi di riunione e interscambio sociale entrando e uscendo da tale zona.





In un unico lotto, vi è il tentativo di creare un sistema che si possa definire completo in quanto a funzioni, e ben collegato con il resto della città. Deve essere un luogo in grado di relazionarsi con l'intorno, pensato non per chiudersi verso la città, bensì per accoglierele persone che la abitano. Diventa quindi un polo cittadino tra due aree urbanisticamente differenti.

La città di Haugesund si trova in Norvegia. La sua parte ovest è organizzata secondo una griglia urbana ortogonale, mentre quella est non segue una griglia ordinata. Il lotto in esame si colloca tra la parte ovest e la parte est della città. Mentre l’asse principale della città è rappresentato da Torggata Street, una via commerciale.



Il progetto fa parte dei partecipanti al concorso EUROPAN 11, pertanto, in seguito all’analisi della città di Haugesund, il nostro gruppo di lavoro ha trovato ispirazione in un lavoro di un gruppo di architetti urbanisti che avevano partecipato a loro volta al concorso Europan dell’anno prima in un’area della città di Riga.
Partendo dall’analisi della città, trovando il suo asse principale, le sue potenzialità e i suoi problemi, abbiamo deciso di avanzare una proposta di progetto che prevedesse molteplici funzioni. L’intero sistema del progetto è in grado di integrarele varie parti della città, e si pone come continuazione della Torggata Street, la via commerciale principale della città. Il lotto in esame è stato trattato con barre: tagliandole, facendole scorrere, e scomponendole, fino a creare uno complesso spazio formato da edificato, verde pubblico e verde privato.




La parte edificata comprende edifici commerciali, uffici, residenze per famiglie e non, un auditorium, una palestra, una stazione di interscambio dei mezzi pubblici e una serra. L’edificato commerciale è posto ai lati del lotto e si relazionano con la strada che lo circonda; gli spazi verdi, invece, si trovano maggiormente all’interno e si relazionano in special modo con l’edificato, con la serra e con l’auditorium e la palestra, posti ai limiti dell’area.
Questo progetto nasce dall’idea di portare alla città norvegese un secondo centro urbano, in grado di unire parti diverse della città, in un luogo multifunzionale, adatto alle nuove esigenze degli abitanti.

Clicca sulle immagini per vederle ingrandite.